DOVE DORMIRE?
prenota la visita alle grotte

Museo Diocesano

Fino al 13 marzo 2022, in occasione della mostra documentaria "Tra bolle e Sigilli. Papato e francescani nelle Marche del Duecento", il Museo Diocesano è aperto il Venerdì, dalle 15.00 alle 18.00; il Sabato e la Domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00

Le testimonianze della storia ultra millenaria della comunità cristiana di Osimo

Nel cortile del Palazzo dell’Episcopio, dove si affacciano l’ingresso della Cattedrale e del Battistero, troviamo l’entrata del Museo Diocesano, un vero e proprio percorso di fede che raccoglie in sedici sale le testimonianze della storia ultra millenaria della comunità cristiana di Osimo.

Al suo interno sono raccolte numerose sculture e dipinti, paramenti sacri e reliquiari. Tra le bellezze qui gelosamente custodite spiccano per importanza una lamina in argento rappresentante San Leopardo, primo vescovo di Osimo (arte italo-bizantina del VII-VIII sec.) e una croce in metallo argentato e dorato, attribuita a Gian Lorenzo Bernini, che, secondo la tradizione, contiene una reliquia della Santa Croce.

Non si può non ammirare la bellezza di opere quali i polittici di Pietro di Domenico da Montepulciano (1418) e di Battista Franco detto il Semolei (1547), o la Madonna col Bambino e i Santi Filippo e Giacomo, opera di Simone De Magistris del 1585.

I tessuti e gli argenti del piccolo “Tesoro” della Cattedrale e un raro esempio di organo ad ala positivo del XVII sec. ancora in perfette condizioni, completano il quadro delle piccole meraviglie conservate all’interno di questo inestimabile scrigno d’arte e di storia.

BOLLE E SIGILLI

trova la tua ispirazione

Iscrivendoti alla nostra newsletter riceverai i migliori consigli per la tua vacanza: itinerari, eventi, offerte, tutta Osimo con un solo click.

DOVE DORMIRE?
osimoturismo logo
Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet